Home arrow News arrow IL PRIMO SUPERCOMPUTER AMICO DELL'AMBIENTE?  
martedý 17 luglio 2018

  :: Gioco della settimana Deep Freeze   :: Gioco della settimana Monkey Kick Off   :: Device Info (Download)   :: Amaya (Download)   :: Uranium Backup (Download)   :: Gioco della settimana Dune Buggy   :: Amok CD DVD burning (Download)   :: Paradox dBase reader (Download)   :: TyphoonPassword (Download)   :: EasyComm (Download)   :: Magical File Encrypt (Download)   :: Gioco della settimana Hillary vs Obama   :: Pet It (Download)   :: EditPad (Download)   :: Golden FTP Server (Download)   :: Sofonesia DVD Clipper and Joiner (Download)   :: Chrome (Download)   :: ImTOO MPEG Encoder Ultimate (Download)   :: Galeon (Download)   :: Lively il nuovo mondo virtuale secondo Google   :: CreOFF VAT Calculator (Download)   :: LanShark (Download)   :: Trojan Killer (Download)   :: CCleaner (Download)   :: StarLight (Download)   :: Shiira (Download)   :: Wondershare 3GP Video Suite (Download)   :: Instant t messenger (Download)   :: System cleaner (Download)   :: AVG Anti Spyware (Download)   :: Total Video Converter (Download)   :: ImTOO 3GP Converter (Download)   :: Ascoltare musica gratis da internet   :: AtomixMp3 (Download)   :: Adobe Photoshop CS3 (Download)   :: Ubuntu 8.04 LTS Hardy Heron (Download)   :: Checco Zalone Jazz (Video divertenti)   :: Digsby (Download)   :: Winflip (Download)   :: Rainlendar (download)   :: Cripto 2000 (Download)   :: Amarok (Download)   :: Ascoltare musica gratis dal web   :: SMS Gratis via internet   :: Per gli artisti DeviantArt   :: Per gli scrittori WritingRoom   :: N95 8gb una bomba   :: Scaricare i video da YouTube   :: installare Emule Adunanza su Ubuntu Gusty 7.10   :: Padre calabrese (Video divertenti)   :: Asino impazzito (video divertenti)   :: Nickname giganti per il nostro Messenger   :: aMSN Messenger (Download)   :: Mozilla Thunderbird (Download)   :: FileZilla (Download)   :: Ubuntu 7.10 Gutsy Gibbon (Download)   :: Office 2007 (Download)   :: Nero 8 (Download)   :: WinRar (Download)   :: InkScape (Download)   :: Mandriva 2008 (Download)   :: Stellarium (Download)   :: Unlocker (Download)   :: Download Accelerator Free (Download)   :: Skype (Download)   :: Adobe Reader (Download)   :: Ad-Aware (Download)   :: Avast Home Edition (Download)   :: Opera (Download)   :: Inseriti nuovi programmi java per cellulari   :: gb BMI (Download)   :: Drop Off (Download)   :: Smart Stopper (Download)   :: Chess By Cellufun (Download)   :: VPoker (Download)   :: J2ME Flashlight (Download)   :: JamTris (Download)   :: Mobile Translator ME (Download)   :: Floppy Office (Download)   :: Portable Office (Download)   :: Polyglot 3000 (Download)   :: NotePad SX (Download)   :: Xint (Download)   :: KeyNote (Download)   :: Gimp (Download)   :: AntiVir PE Classic (Download)   :: PaintNET (Download)   :: Arriva Scaricando Community   :: Abi Word (Download)   :: Open Office 2 Writer (Download)   :: Gios PDF Splitter and Merger (Download)   :: ManyNotes (Download)   :: PSPad (Download)   :: Tree Pad Lite (Download)   :: PDF995 (Download)   :: Win Pen Pack (Download)   :: La scelta intelligente! Linux a Montecitorio.   :: Compiz fusion   :: Firefox 2.0 (download)   :: VLC media player (download)
Menu principale
Home
Contattaci
Collabora con noi
Link non funzionante
Download Drivers
Download ISO linux
Download Programmi
Download giochi flash
Scambio link
Links 2
I programmi piu' scaricati
Licenza
quest’opera e tutti gli articoli
sono pubblicati sotto
 
IL PRIMO SUPERCOMPUTER AMICO DELL'AMBIENTE?
venerdý 23 marzo 2007
Salva articolo su SalvaSiti.com!

Figo: lo DIGO!

Segnala su Segnalo.com!

Segnala su OK Notizie!
 Il nuovo monster di un lab d'oltremanica muove un'offensiva contro i colleghi potenti ma esosi nei consumi energetici. Ma rispetto a loro si dimostra meno flessibile...

 

L'Università di Edimburgo ha annunciato la realizzazione di un nuovo supercomputer dalle dimensioni compatte, in grado di consumare 10 volte meno di qualsiasi altra soluzione.Maxwell, questo il nome dato alla creatura della FPGA High Performance Computing Alliance, è stato realizzato attraverso l'unione di una serie di unità Field Programmable Gate Array in luogo dei comuni processori in commercio. Si tratta di una scelta interessante, per altro già sperimentata dai tecnici in una precedente versione, ma che, per ammissione dello stesso direttore commerciale della EPPC (la struttura che ospita Maxwell) Mark Parsons, al momento pone delle problematiche tecniche che ne limitano lo sviluppo commerciale.

Le unità FPGA necessitano di una complessa preparazione per poter operare: se una configurazione azzeccata garantisce velocità elaborative fino a 300 volte più rapide dei comuni processori, allo stato attuale è possibile impiegare questo tipo di computer in un ristretto numero di campi a causa della scarsa pratica nella programmazione per questi sistemi.

Maxwell deve il suo nome al matematico scozzese
James Clerk Maxwell, occupa un intero chassis BladeCenter a 32 vie di IBM, ed è costituito da 64 unità Virtex-4 prodotte da Xilinx collegate tra loro attraverso una scheda RocketIO (che riduce le latenze, permettendo la comunicazione diretta tra le CPU). Secondo le stime dei tecnici, Maxwell sarebbe fino a 6 volte più veloce nell'elaborazione delle simulazioni di gas e liquidi di un comune cluster di Xeon a 3GHz. L'intero progetto è costato circa 3,6 milioni di sterline ed ha richiesto due anni di lavoro.

I vantaggi offerti da Maxwell sono evidenti: occupa molto meno spazio di un comune supercomputer di pari potenza, consuma e scalda molto meno, può essere programmato su misura per il compito a cui verrà assegnato.

Quello dei supercomputer "tascabili" basati su FPGA parrebbe un settore promettente, nel quale stanno investendo anche nomi come
Intel, Cray e SGI. Saranno i prossimi due o tre anni a decretare il successo o il fiasco di questa tecnologia, che si propone come alternativa ecosostenibile alle attuali produzioni basate sull'ormai datato progetto dell'architettura di von Neumann.

Quello dell'impatto ambientale è un tema a cui, volente o nolente, l'intero comparto IT ultimamente pensa con maggiore insistenza. Eppure l'adozione dei protocolli anti inquinamento stenta a decollare in molti paesi, anche nei più avanzati. Nel Regno Unito, secondo Aidan Turnbull, responsabile WEEE e RoHS alla
Environ, meno del 20% delle aziende inglesi sarebbe in regola con uno dei 37 schemi della normativa Waste Electrical and Electronic Equipment.

Il termine ultimo per il rispetto della direttiva
scadeva lo scorso 15 marzo: al momento non sono previsti provvedimenti contro i trasgressori da parte della Agenzia per l'Ambiente britannica. Le linee guida per l'adozione del nuovo protocollo sono state infatti pubblicate soltanto il 28 febbraio, in netto ritardo rispetto al periodo di rilascio annunciato per i primi di gennaio.

Luca Annunziata

 

Fonte: http://punto-informatico.it




Digg!Reddit!Del.icio.us!Google!Live!Technorati!StumbleUpon!Furl!Yahoo!Ma.gnolia!
Commenti (0)add comment

Scrivi commento
quote
bold
italicize
underline
strike
url
image
quote
quote
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley

security image
Scrivi i caratteri mostrati

busy
 
< Prec.   Pros. >

Rss

rss

Siti Amici

Linux